Percepire il proprio corpo

Ho cercato su Google body awareness e simili, ma si trovan per lo piu risorse legate allo yoga e al sesto senso – o propriocezione.

Io avevo bisogno di descrivere la sensazione che si prova quando si ha la consapevolezza dell'esistenza di una parte del proprio corpo. Mi immaginavo già un termine tedesco composto, con 15 consonanti e 3 vocali. Qualcosa che tradotto letteralmente suonasse proprio tipo "sensazione di consapevolezza dell'esistenza del piede".

Avete presente quel muscolo che non sapevate di avere che fa male dopo una sessione di palestra? O proprio il piede, dopo aver preso lo spigolo col mignolino? Quel sempre meno spiacevole "son qui e passerò la mattina a ricordartelo"?

Quella sensazione lì, che nasce come dolore, ma che quando ti ci abitui diventa solo una linea diretta con una parte del corpo altrimenti data per scontata?

Un paio di settimane fa ho lasciato un dito in una porta. Ha pulsato una mezz'ora e poi si è limitato a farmi sapere che c'era per il resto della giornata. Tempo 12 ore e l'unico ricordo era l'unghia nera.

Quindi, come farebbe qualunque persona di buon senso, ho comprato dello smalto nero su amazon e ho chiesto alla mia compagna di pittarmi tutte le unghie.

E insomma, oggi sento le unghie. Non so come spiegarlo, ma son presenti, so che ci sono.

Trovo interessante che l'esperienza di qualcosa a cui non si è normalmente esposti faccia più o meno lo stesso effetto di un lieve dolore. Almeno finchè non ci si è abituati.

Show Comments