Pernacchie

O di come esorcizzare la crisi di mezza età raccontando episodi del passato, come solo quando si è effettivamente in crisi di mezza età.

So che mancano 6 giorni alla mia crisi di mezza età 1 perchè oggi è il compleanno di mia cugina, che è più anziana di me e quindi pernacchie – da cui il titolo, e mentre mi avvicino zompettoni ai 40, a causa di una serie di coincidenze digitali, mi sovvengono un paio di immagini dell'adolescenza.

Non potevo esimermi dal raccontarle:

Il due pezzi, Brooklyn Nine-Nine

Per la prima ringraziamo mamma Netflix: i miei figli hanno scoperto Brooklyn nine-nine e questa scena corrisponde in modo ridicolmente letterale – a parte che avevo anche una giacca e una salopette al posto degli speedo, vivaddio – a una gag di cui cadde vittima la professoressa di inglese, una signora britannica abbastanza anziana, quando mi fece notare quanto male mi vestivo 2 . Sul momento le risposi menzionando che non eravamo in una scuola inglese, con le uniformi, salvo poi realizzare che avevo un'interrogazione programmata per la lezione successiva. Smart. Mi preparai bene e organizzai la vestita. Onore alla vecchia, che stette al gioco e mi diede il voto che meritavo, al netto della provocazione.


Il tuffatore di Paestum

Un post su Facebook viene in soccorso per il secondo episodio, quando mi è passato davanti è tornato tutto con un flash: il tuffatore è stata una rottura di coglioni pazzesca. La professoressa di storia dell'arte ce ne aveva parlato allo sfinimento. Non sono sicuro fosse parte del programma, ma stavamo preparando una gita a Torino in cui lo avremmo visto dal vivo. Inutile dire che il mio interesse era sotto zero e con un paio di compagni attraversammo la mostra praticamente di corsa. In una delle sale con più calca e sempre a passo sostenuto, nel vederlo con la coda dell'occhio e tra lo stupore degli astanti, quasi gridai ai miei complici "dio %[email protected], il tuffatore".

Non riesco a pensare a nulla di più adolescente 3 .


1.  Perchè è così che funziona, vero? Allo scadere delle 23.59 del giorno prima del 40esimo compleanno, tutta la fiducia  in se stessi accumulata negli anni in quanto uomini bianchi diventa una zucca e si sente di colpo il bisogno di compensare con auto sportive e posizioni reazionarie, no?

2. in tutta franchezza mi vestivo malissimo; ma del tipo che se mi avete conosciuto dopo, anche ai tempi dello ska – hashtag noregrets, non potete immaginare.

3. a dire il vero riesco, ho anche già menzionato lo ska, ma questa è pretty adolescente.