Ci sono cose che non capisco

E il loro numero supera abbondantemente quello delle cose che capisco.

Ho un amico che mi sfotte sistematicamente perché rispondo spesso "dipende" quando mi viene rivolta una domanda tecnica. Credo sia principalmente una questione di esperienza: se ne hai viste abbastanza, sai che la risposta è spesso "dipende". A volte capita che una soluzione sia sbagliata e basta, ma ci possono essere più soluzioni giuste.


Agli scout, una volta, mi venne chiesto di usare una metafora "acquatica" per definire i miei valori – non ricordo benissimo i dettagli dell'esercizio –, dissi che consideravo i miei valori come l'acqua di un fiume, che si adattava alla forma del letto ma che ne era anche responsabile. Credo fosse un'immagine abbastanza riuscita, per un 20enne senza arte né parte. Fui inavvertitamente sbeffeggiato dal tizio che subito dopo definì i suoi come ghiaccio: solidi e stabili alle intemperie della vita.

Due giorni dopo scoprimmo che il tizio coi valori di ghiaccio era parecchio omofobico. Secondo me c'entra, anche se non c'entra.

Show Comments