The only constant is change

Scritto

Ebbravo Eraclito, che c'era arrivato già un po' di tempo fa.

Recentemente mi son ritrovato a dover aiutare vari colleghi a navigare incertezze e cambiamenti a volte difficili da digerire. Nel frattempo, per una serie di coincidenze – si dice serendipity, credo – Spotifty Wrapped mi dice che starei proprio bene a Bologna, dati i miei ascolti 1 , e poi mio figlio mi spinge a suggerigli musica ska punk e mi ritrovo ad ascoltare i Less than Jake che cantano

A boring life in a boring town
In the same old crowd
And I used to say that I'd never stay
But I'm rotting here today

e a pensare alla conversazione che ebbi con il mio amico Giacomino, che vive in Francia, riguardo alla tristezza di tornare a Modena e trovare amici fermi agli anni '90/'00, con gli stessi hobby, le stesse speranze, le stesse frustrazioni 2 e a chiedermi se anche allora non fossi com'ero perché mi stava tutto stretto e andare via mi abbia placato.


In tutto questo mi chiedo anche where do I stand riguardo la mia presunta 3 crisi di mezza età, ora che praticamente bevo solo agli eventi aziendali e la mia idea di seratona è guardare murder she wrote e poi lasciar addormentare la mia better half e guardami un horror in solitaria. Certo, quando son in viaggio di lavoro ad Amsterdam work hard & party hard, se magnarsi un edible e guardare film con la Sere si può definirsi tale 😅 ma other than that? Ho pensato a farmi uno sleeve tattoo, io che tatuaggi non ne ho, ma ho le braccine corte e non ne vale la pena 4 .

Non so bene dove andare a parare, ma ho bisogno di scrivere o dire le cose per elaborarle.


Ieri la CPO mi ha preso in disparte e mi ha offerto un feedback, dicendo che nonostante la mia capacità di valutare vari scenari e di sollevare rischi, a volte li presento come se non fosse un problema mio risolverli, mentre il mio ruolo è proprio quello. Per la prima volta in vita mia, credo di non essere partito sulla difensiva, ma di aver detto "guarda, grazie del feedback, ci devo ragionare un attimo", poi la conversazione è continuata ed abbiamo parlato del fatto che sia il mio modus operandi, "il mio processo": socializzare il problema / contesto e poi ragionare ad alta voce le possibili soluzioni. Il punto non è cambiare il processo, che funziona, ma attualizzarlo al ruolo che ricopro ora.

Fuck, crescere è difficile.


1. Che non so se sia un complimento, a 43 anni, farsi dire che ascolto la stessa roba dei fuori corso in giro col cane e le birre del lidl.

2. Non tutti, eh, ma c'è qualcuno che, ed è triste.

3. Nel senso che dovremmo esserci ormai

4. pun intended