Alla ricerca delle cuffie perfette

Scritto

Come forse si è intuito dal continuo parlarne – spesso a vanvera – ho una discreta fascinazione per la musica.

Fascinazione che mi ha portato ad ascoltarne molta, nel corso degli anni

32422 ascolti in un anno equivalgono circa a 88 canzoni ogni 24h

E anche col calo di ascolti dovuto alla nuova natura remota del mio ruolo di manager, costellata di meeting in video conferenza, mi attengo su una dignitossima media di una 30ina di pezzi al giorno.

A questo vanno ad aggiungersi le ore di meeting

Una settimana tipo

e la corsa.


Quando un paio di settimane fa le mie WI-1000X non si sono riaccese dopo una notte in carica, sono comprensibilmente scivolato nel panico.

Riposate in pace

Le comprai poco più di due anni fa, dopo aver provato ogni sorta di active noise cancelling "low cost", ed è stata la svolta.

A scapito di un form factor che poteva sembrare scomodo, erano perfette per tutte le attività di cui sopra: durante la corsa il collare non si spostava di un millimetro, in "ufficio", mi permettevano di togliermi gli auricolari senza dovermi ricordare dove averli messi e suono e noise cancelling erano favolosi. In più, offrivano la possibilità di attaccare un cavetto e usarle come cuffie "normali", risolvendo anche i viaggi in aereo, quando in teoria il bluetooth non si potrebbe usare.

Non per niente costano un botto: io le trovai in offerta sull'amazon italiano, che in UK costavano troppo, e ciononostante finii per pagarle quasi 200 euro 1 .

Dopo aver contattato il customer care Sony, e mentre mi organizzavo per mandargliele e scoprire se erano salvabili, son entrato nel tunnel brutto di cercare delle sostitute. Grazie ad Amazon e alle sue policy, ho potuto provare 3 modelli e ora posso improvvisarmi recensore 2 .


Sony WF-1000MX3

Non so nemmeno dove cominciare con queste cuffie: sono veramente eccezionali. La qualità del suono e del noise cancelling è pazzesca, sono comode e indossarle per ore non crea alcun problema. Ciononostante ho deciso di scartarle perché non hanno alcuna certificazione di resistenza all'acqua/sudore e sporgono molto dall'orecchio: non mi sarei sentito sereno correndo, nonostante non diano l'impressione di essere particolarmente precarie. Inoltre, nonostante la qualità dei materiali e pur non avendo nessuna prova a sostegno, sembrano delicate rispetto a potenziali cadute, saranno i bottoni a sfioramento... Se non dovete sudarci o fare attività particolarmente movimentate e cercate delle cuffie onestamente incredibili, fermatevi qui.


Jabra Elite Active 75t

Con Jabra avevo avuto già avuto un'esperienza meh quando presi le wi-1000x: ne avevo provato un modello sulla carta ottimo e con buone recensioni, ma purtroppo con un audio rivelatosi sub par. Ho tentato di rischiarmela lo stesso e niente, stesso risultato: le Elite Active 75T sono ideate con in mente le attività sportive: resistenti a polvere e acqua, piccolissime, stabili e leggerissime. Purtroppo il suono, pur decente, non è nemmeno vicino alle Sony. Sono cuffie buone, eccellenti per l'use case, ma non necessariamente per audiofili, appassionati o per chi deve usarle tutto il giorno. Ho provato anche di mitigare il problema installando equalizzatori su telefono e computer e cercando di farmele piacere, perché il form factor e la qualità dei materiali sono di alto livello, ma non ce l'ho fatta.


Bose QuietComfort Earbuds

Le Bose costano sensibilmente di più delle precedenti, ma a questo punto ero un po' disperato. La qualità audio e l'active noise cancelling arrivano quasi a pareggiare le Sony, ma il software a supporto è meno sofisticato e, soprattutto, la forma dell earbud rende insopportabile portarle per più di un paio d'ore: ho trovato quasi doloroso l'indossarle per tutta la giornata.


In un turbinino di emozioni che mi stavano quasi portando a ri-ordinare le WF-1000MX3, che per confronto erano ampiamente superiori alle concorrenti, il supporto Sony, mi ha fatto sapere di non poter riparare le mie, ma che per farsi perdonare mi offrivano di compare il modello nuovo a £100.

Quindi ora son un felice possessore delle WI-1000XM2. Anch'esse non sono water proof – ma ho scoperto che nemmeno il modello precedente lo era e le ho portate in palestra e a correre senza problemi per 2 anni – ma sembrano decisamente meno delicate degli earbud e con lo sconto servizio clienti costano anche sensibilmente meno

Tutto è bene quando risparmio soldi.

EDIT: seconda parte


1.  Uno shock per me, che non ero mai andato oltre ai 100 per un paio di cuffie e già allora mi era sembrato un investimento folle. Prima, per un sacco di tempo avevo usato roba di Audio Technica che nel range mid-price è eccezionale, ma la differenza si sente eccome e non mi sono mai pentito dell'upgrade.

2. Siccome le mie cuffie precedenti sono fuori produzione e le sostitute naturali, le Sony wi-1000xm2, costano un occhio – £260 su amazon uk, 170 euro su quello de, ma poi se ci son problemi o resi da fare tra brexit e spese di spedizione diventa un accollo – ho virato su modelli più abbordabili. Tutti true wireless. Avevo un sacco di dubbi tra cui la qualità del microfono e la durata della batteria. Devo dire che nessuno dei modelli provati ha tradito: ho fatto esperiementi coi colleghi in video conferenza e delle telefonate di prova e gli interlocutori non hanno riscontrato particolari problemi, e la batteria dura abbastanza, basta avere la cura di riporle nelle loro custodie – che le ricaricano – quando non in uso.