Cannibali

Scritto

Stamattina mio figlio stava mangiando un bagel con burro e zucchero 1 , ma nella spesa a domicilio ci hanno sostituito il brand di bagel 2 e il suo commento è stato: I don't like them as much.

Non so bene in quale modo, ma questa frase mi ha riportato alla mente un amico conosciuto perché era uno studente di medicina di mia mamma.

A un certo punto aveva anche passato un'estate da noi per preparare la tesi: era fuoricorso e nel suo palazzo stavan facendo dei lavori, che (forse 3 ) usava come scusa per non laurearsi mai. Mia mamma aveva "chiamato" il bluff.

Per me, cresciuto in campagna lontano dalla vita civile, avere un 25/6/7/8enne "uomo di mondo" intorno quando avevo la metà dei suoi anni – e quindi l'età di mio figlio oggi – era esilarante.

Mi ha introdotto a Dylan Dog e a Tracy Chapman, tra le cose che mi son rimaste di più, ma soprattutto aveva un senso dell'umorismo a me ancora sconosciuto, per via della mia età e dei [d|b]ad jokes di mio padre.

C'è una battuta in particolare che ripeteva sistematicamente – e che oggi suona relativamente sciocca, ma che se ci pensate bene ha un retrogusto dark non male – ed era relativa alla bontà del cibo: se qualcuno gli chiedeva com'era il pasto, inevitabilmente rispondeva

Si lascia mangiare: non dice niente.

L'altro giorno in una serie stupida di domande per tifosi di calcio ho letto:

Puoi scegliere una partita di questa stagione di Serie A in cui entrare come giocatore e segnare il gol vittoria, godere dell’amore pazzo dei tifosi per 3 mesi [...] Finiti i 3 mesi però, per i successivi 4, ogni cibo che mangi urlerà di dolore e di strazio con voce umana quando lo addenti e lo mastichi.

E niente, a me farebbe talmente ridere sentire una carota, per dire, che si lamenta quando la addento, che, potendo, lo farei anche senza diventare l'idolo di una tifoseria.


Kevin the carrot alla guida di un bus
Tra l'altro come dimostra la pubblicità dell'Aldi – una catena di supermercati – con Kevin the Carrot alla guida di un bus, le carote senzienti potrebbero anche risolvere il problema di distribuzione della benzina nelle aree remote del paese 🤷‍♀️

1. la colazione dei campioni expat, mescolando cibi culturalmente lontani e lo sweet tooth di un adolescente che trasforma calorie in sudore e brufolazzi... tapparella giú e poltiglia, più ascella purificata, etc

2. madonna quanto trasuda di borghesia sta frase.

3. avevo 13 anni, la mia memoria al riguardo è abbastanza annebbiata