Gli anni '90

Dopo gli anni '80, arriva la decade che per questioni puramente anagrafiche ha segnato i miei ascolti per sempre. La risposta di Mattia, mi ha garantito che le mie scelte sono state oculate, ma ora viene la parte difficile: navigare attraverso quelli che erano i miei gusti – spesso deprecabili – del momento e i pezzi che, usciti in quegli anni, ho recuperato o hanno influenzato quello che è arrivato dopo. Con la decade precedente è stato più semplice perchè ero piccolo ed è venuto naturale decidere "a posteriori". Questo sarà un bagno di sangue e, forse, calderone senza nè capo nè coda. Ma come con tutti i processi è normale, no?

1990

Nel 1990 usciva Pump up the Volume, un film che ovviamente ho visto più tardi, ma che ha segnato. Fortunatamente i Sonic Youth erano nella colonna sonora e non devo vergognarmi di aver tolto Drunken Butterfly dal '92

1991

Non ho mai veramente "ascoltato" i Nirvana, ma crescere negli anni '90 senza subirne l'influenza sarebbe stato impossibile. Io nel '91 compravo la cassetta di Peter Pan di Ruggeri, non ero pronto per Nevermind.

1992

I Pavement dovevano esserci, la scelta era qui, o nel '95 con We Dance. Meglio subito, perchè la competizione si fa durissima andando avanti

1993

Non sarebbero i miei anni '90 senza gli Smashing Pumpkins.

1994

Rinunciare a Jeff Buckley fa male, ma, a voler essere onesto con me stesso, le notti bevute ad ascoltare l'Halleluja sdraiato in terra non sarebbero successe senza i NoFX.

1995

Matti come cavalli. Nella sfida testa a testa con Gangsta's Paradise ne escono meritatamente vincitori

1996

Una durissimo testa a testa tra 2pac e Lauryn Hill & co. La spuntano questi ultimi per molto poco. California Love o Life goes on ci sarebbero state benissimo. Subito dietro All I want degli Skunk Anansie.

1997

Per un po' ho giocato con l'idea di mettere High and Dry per il 1995, ma chi voglio prendere in giro? Ok Computer è stato IL disco degli anni '90. Lascio fuori The Future dei Casino Royale ma non c'era partita

1998

Pensavo fosse facile e avevo già scelto The Aeroplane Over The Sea. Poi ho fatto l'errore di controllare in che anno era uscito The Shape of the Punk to Come, che per altro ho ascoltato pochissimo, ma a livello di influenze... e niente, è andata così. Peccato per Intergalactic

1999

A me i Subsonica non piacciono. Aurora sogna sì